A VERRONE CON IL BLU DI DANIELE BASSO

VERRONE - L'artista biellese Daniele Basso, in occasione del programma culturale e della mostra “L’abito protagonista: dal medioevo al XXI secolo”, organizzato a cura della Dot.ssa Daniela Fresc, dal 20 maggio al 3 giugno 2018 nelle prestigiose sale dal Castello di Verrone, oggi sede di Falseum - Museo del falso e dell'inganno, presenta l'installazione temporanea site specific "Lost in Blue". Nella sala più alta della torre di cinta del castello, l'ambiente più intimo della struttura, un meraviglioso abito XVII indossato metaforicamente dalle anime di ognuno di noi, gonfio come fosse involucro di un corpo ma vuoto alla vista, si confonde nell'opera maschera Gnaga di un profondo Blue elettrico. Colore dell'anima stessa. "Un'installazione - racconta Daniele Basso - ispirata dalla frase di Shakespeare "datemi una maschera e vi dirò la verità". L'occasione per riflettere sull'uso delle maschere e della moda come maschera. E comprendere, attraverso le emozioni e la leggerezza dell'arte, l'importanza di molti dei nostri gesti quotidiani". "Le maschere sono abiti dell'anima - prosegue Basso - Cambiamo in base alle situazioni. Alcune ingannano. Altre ci proteggono. Le migliori esaltano i nostri pregi. Siamo tutti personaggi più o meno autentici in cui rischiamo di perderci. Allo stesso modo alcuni abiti trascendono le mode per farsi espressione di momenti unici dell'Umanità. L'Arte insegue questi istanti che trasforma in emozioni... Così nella torre del Castello di Verrone, ci ritroviamo persi in noi stessi, alla ricerca della maschera migliore! Da scegliere con esatta coscienza di noi e dei nostri desideri. Perché questo ne stabilisce efficacia ed etica, sia individuale che collettiva. Tu, che maschera vuoi essere?" "Al castello arte, eleganza e bellezza - conferma Daniela Fresc organizzatrice dell'evento - sono in mostra con una installazione di abiti storici e moderni per raccontare la moda. Ogni abito ha un suo linguaggio ed è un importante strumento di comunicazione. Sono onorata della presenza di Daniele Basso, artista di grande sensibilità. Con la sua installazione “Lost in Blue” è possibile entrare nei nostri sogni per cercare di trasformarli in realtà.” L'installazione rimarrà visitabile per tutta la durata della mostra negli orari di apertura del museo (sabato, domenica e festivi: H 10,30/13,30 - 14,30/19,30) che ha sede in via della Valletta 1 a Verrone.  


chiudimi