VIDEO DI PRESENTAZIONE DEL NUOVO OSPEDALE

BIELLA - In circa cinque minuti, il filmato offre una panoramica a 360° sulle principali innovazioni del nuovo nosocomio, con commenti audio e dati numerici che dettagliano le sue potenzialità. Il video è stato prodotto praticamente a “costo zero” da operatori e collaboratori dell’Azienda Sanitaria Locale di Biella, che hanno dedicato alcune settimane al progetto: Filippo Sarcì si è occupato delle riprese, Massimiliano Musso di montaggio e regia, Dania Brioschi della sceneggiatura, Dante Andreasi Bassi è la voce narrante. Determinante è stata la collaborazione di Aero Club Biella per la realizzazione delle riprese aeree con elicottero e di Remo Cagnazzi e Mauro Andreotti che hanno messo a disposizione un drone. Il video parte con l’illustrazione delle caratteristiche strutturali del presidio ospedaliero, che risulta altamente funzionale e luminoso, ecologicamente sostenibile e ben inserito nel contesto ambientale, ai piedi delle Alpi biellesi. Scale mobili, rampe, ascensori, montalettighe e montacarichi eliminano ogni barriera architettonica e differenziano i percorsi che sono stati studiati per intensità di cura, separando le aree di degenza da quelle ambulatoriali. Viene, poi, fatto riferimento all’area dell’emergenza-urgenza, strutturata in modo tale da poter disporre di Pronto Soccorso, Cardiologia, Terapia Intensiva e Rianimazione in aree limitrofe le une alle altre, riducendo così le tempistiche d’intervento e di trasferimento dei pazienti più gravi da un reparto all’altro. A tutto ciò si aggiunge la piazzola per l’elisoccorso.Il viaggio virtuale nel nuovo ospedale prosegue all’interno delle camere di degenza, dotate di ogni comfort e delle tecnologie necessarie per garantire un’assistenza completa e al di sopra degli standard. Nel video vengono ricordate, inoltre, alcune delle innovazioni tecnologiche di cui il nuovo ospedale dispone, grazie al contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Biella, che ha investito oltre 20milioni di euro in allestimenti ed attrezzature a favore del presidio biellese. Proprio grazie alle dotazioni di cui dispone, il nosocomio dell’ASL BI è tra i più innovativi d’Italia e, in alcuni casi, anche d’Europa. Il filmato riporta poi l’attenzione sul modello di assistenza infermieristica “Primary Nursing”, che si basa sulla centralità del paziente ricoverato. Un singolo infermiere diventa responsabile del percorso assistenziale dell'ammalato, durante la degenza. Questo modello organizzativo, nato negli Stati Uniti e diffuso nel mondo anglosassone e in Svizzera, sta iniziando a diffondersi solo ora in Italia. Il Nuovo Ospedale dell’ASL BI è tra i pochi centri a livello nazionale ad averlo adottato. La parte conclusiva del filmato è dedicata ai progetti artistici che rendono il presidio maggiormente accogliente: artisti di fama internazionale hanno scelto, infatti, di popolare con la propria arte lo spazio sociale ospedaliero, nel tentativo di rigenerare lo stato emotivo di chi deve ricorrere alla struttura ospedaliera per esigenze di cura. L’ASL BI ringrazia tutti gli operatori e i volontari che hanno contribuito alla realizzazione del filmato mettendosi a disposizione dell’organizzazione durante le riprese. reparto di pediatria dell'Ospedale di Biella si arricchisce di nuovi arredi e di colori grazie ad ABIO, che, con il sostegno di Lottomatica e grazie al contributo del Gioco del Lotto, ha infatti donato arredi per la ludoteca e per la sala di attesa del reparto, mentre ABIO Biella ha donato gli allestimenti colorati, per rendere più accogliente il reparto, coprendo quasi l'intera superficie, che ha un'ampiezza di circa 1.340 metri quadri. L'Associazione, con il coinvolgimento dell'ASL locale, ha scelto di realizzare dei motivi legati alla natura: prati, fiori, alberi, simpatici insetti e animali, ma anche mongolfiere e palloncini.  Ornella Duodo, presidente di ABIO Biella, ha raccontato il percorso che ha portato a questa allegra e colorata realizzazione nella speciale giornata 'open day' del reparto. In ludoteca e nella sala d'attesa sono invece arrivati giocattoli, sedute in legno, scivoli, tavolini e tanti materiali tutti dedicati ai bambini.Ortensia Marazzi, Consigliere di Fondazione ABIO Italia presente all'inaugurazione, ha ringraziato l'azienda, che con i suoi contributi ha permesso di realizzare molti progetti; l'ASL locale, per avere consentito la realizzazione di uno spazio "all'altezza dei bambini" e ABIO Biella, per l'impegno quotidiano di tutti i suoi volontari e in questa occasione particolare per la realizzazione delle decorazioni. E sempre in tema di bambini di fronte all'ospedale in occasione della giornata mondiale contro il cancro infantile del 15 febbraio c'è stato uno spettacolare lancio di palloncino con i clown dottori del 'Naso in tasca'.  


chiudimi